Lo conosci quel posto?

C’è un posto che anche se non lo vedi, lo sai che c’è.
È quel posto dove parti, passeggi, cammini.
Ci si trova l’amore, l’amicizia.
Non ci si lesina la passione, ma di quella che non ha sesso o colore. Quella viva, intrepida, a volte dura e illogica.
Alle volte, in questo posto, chiudi gli occhi che stai ai piedi di un grande ciliegio in fiore e li riapri nel pieno svolgimento di una battaglia, o mentre volteggi in un valzer vittoriano che manco te l’aspettavi.
C’è anche un posto dove i sogni prendono forma e fate e folletti saltellano qua e là.
C’è un posto dove chi vi dimora possiede una sensibilità e una dolcezza infinite, che accoglie a braccia aperte e non fa mancare quell’appoggio che a volte manca per il coraggio che ancora non trova fuga dal cuore.
C’è un salottino privato, ci sono un buongiorno e sempre una buona notte.
C’è un posto, in cui qualche volta si parte e si va, ma alla fine si torna.